Loading color scheme

Recitazione e cinema 2.5

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Attraverso specifiche tecniche di rilassamento, memoria dei sensi, ed espressività, ogni partecipante verrà portato a migliorare drasticamente le proprie capacità recitative e di costruzione del personaggio, secondo un metodo che attinge agli insegnamenti di Stanislavskij, Strasberg e alla psicologia contemporanea. 

DESCRIZIONE DELL'ATTIVITA'

L’allievo, al momento del ciak o dell’andata in scena, renderà al meglio delle sue capacità espressive diventando uno strumento comunicativo unico ed irripetibile. Sarà questo il territorio di esplorazione su cui verterà il corso. L’attore sarà completamente spogliato dell’ansia performativa entrando in contatto con se stesso, con il suo mondo interiore, attingendo dal suo patrimonio emotivo: paure, angosce, gioie e dolori. Le singole personalità e sensibilità verranno così indirizzate e canalizzate verso un atto creativo, spontaneo e naturale. Lo scopo finale sarà quello di allenare l’attore a mantenere la concentrazione necessaria per non perdere quella veridicità emotiva che fa dell’Acting un fatto così speciale ed intimo.

Il corso si concluderà con la proiezione dei cortometraggi diretti dagli allievi del corso di regia, nei quali reciteranno gli allievi del corso di recitazione, in una collaborazione e cooperazione volta al mettersi alla prova e al testare la capacità apprese e affinate durante i corsi. 

PROGRAMMA DEL CORSO

Prima fase: Il lavoro dell’attore su se stesso

Il lavoro inizialmente partirà dall’intimo dell’allievo, per spingerlo oltre i suoi limiti alla scoperta di una recitazione più sentita ed emotiva. L’obiettivo finale sarà quello di sviluppare conoscenza e consapevolezza di sé e dei propri strumenti espressivi:

- Rilassamento, concentrazione, sense memory, affective memory;
- Studio e analisi del mondo Animale;
- Studio e Analisi della percezione sensoriale;
- Speaking out, Song&Dance, Dream Work, Building a character;
- Improvvisazioni mute e parlate;
- La psicotecnica utilizzata come strumento di studio del personaggio;

Seconda fase: Il lavoro dell’attore di fronte alla MdP

In questa seconda fase si troverà l’anello di congiunzione tra l'attore e il personaggio analizzandone la fisicità, il suono e la vita interiore del personaggio stesso, sviluppando questa connessione per arrivare ad una totale e organica trasformazione dell'attore. Egli che grazie al Metodo viene portato ad una recitazione naturalistica, davanti alla macchina da presa rischia di risultare banale e senza alcuna profondità interpretativa: le emozioni non filtrano attraverso lo schermo e la performance appare piatta o incomprensibile. Durante le lezioni, la macchina da presa verrà quindi usata come strumento didattico per verificare il lavoro svolto, riguardando le scene girate e analizzando gli eventuali errori dell’allievo per trovare le giuste "chiavi" interpretative. S'imparerà infine a liberare istinto ed emozioni esattamente al momento del “ciak, si gira”, mantenendo il filo della propria interpretazione anche quando il calendario delle riprese prevede repentini cambi di scena non sempre consequenziali alla storia.

Le tecniche di Acting che verranno quindi utilizzate sono:

- Micromimica;
- Imparare a trasmettere un’emozione attraverso la macchina da presa;
- Imparare a tenere un primo piano;
- Dimenticare la macchina da presa;
- Tecniche di concentrazione e rilassamento per non perdere la carica emotiva prima del "ciak";


Terza fase: CINEMA, TELEVISIONE e WEB, un nuovo modo di recitare

Così come l'occhio del Novecento è stato il Cinema, YouTube è diventato lo specchio del Duemila. Verranno analizzate le differenze e le similitudini fra YouTube, il Cinema e la Televisione, sviscerando l'evoluzione che questa piattaforma ha portato nel mondo della recitazione. Questi incontri si rivolgono soprattutto a coloro che vogliono approfondire la conoscenza di una piattaforma potente quanto moderna come YouTube e che vogliono scoprire le origini, lo sviluppo e le possibilità che essa può offrire ad un attore o regista.

INFORMAZIONI SUL CORSO 

Frequenza: Monosettimanale

Mercoledì: 21.00-23.00

Numero lezioni: 30 (+ giornate di riprese)

Durata: 2 ore

Periodo: da ottobre a giugno

Prova gratuita: mercoledì 3 ottobre 2018

Inizio corso: mercoledì 10 ottobre 2018

Insegnante: Andrea Aglieri /Andrea Baglio

Costo del Corso:

€ 790,00 (tre rate da € 263,00 ciascuna)

€ 711,00 (pagamento in soluzione unica - sconto del 10%)

Sconto del 15% se porti un amico!

Sconto del 20% se ti iscrivi a due corsi!

NB: I costi sono già compresi di IVA. 


AGEVOLAZIONI PER GLI ALLIEVI DI SPAZIO AVIREX TERTULLIANO

  • Biglietto ridotto a € 5 (+ € 10 per l’accompagnatore) su tutti gli spettacoli in stagione
  • Utilizzo della sala prove al prezzo ridotto di € 5 all'ora
  • Biglietti ridotti nei teatri convenzionati
  • 10% di sconto nei locali limitrofi al Teatro

UFFICIO CORSI

L’Ufficio Corsi è aperto:

da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 19.00

Il sabato dalle 10.00 alle 14.00

02/49472369 - 320/6874363

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.